Hotel a Milano

L’Hotel Delizia si trova a Milano a breve distanza dal centro della città e da tutte le sue attrattive.
Situato in una zona tranquilla perfetto per mettersi al riparo dal trambusto metropolitano, l’albergo è contornato dal locali e negozi, dove è possibile dedicarsi allo shopping e agli acquisti. Inoltre l’Hotel Delizia è a 200 metri Milano Dateo, stazione della linea metropolitana numero 4 (blu) e dei bus, snodo importante per i collegamenti con tutta la città.

Le cose da vedere a Milano

Milano sempre più meta turistica oltre che lavorativa, dall’Expo del 2015 sta crescendo l’interesse verso questa città e di seguito vi elenchiamo alcune delle cose da non perdere nella vostra permanenza all’Hotel Delizia.

Duomo

Duomo Santa Maria Nascente è il suo nome completo. Eretto nel 1386 da Gian Galeazzo Visconti, rappresenta il cuore della spiritualità milanese.
Sicuramente punto di partenza per la visita in città da parte di chi viene per la prima volta e snodo per la quasi totalità delle attrazioni turistiche milanesi.
Dal punto di vista architettonico il Duomo rappresenta una testimonianza preziosa del gotico-lombardo anche ed è la chiesa più grande d’Italia (San Pietro non la consideriamo in quanto situata all’interno dello Stato Vaticano)
Alcune curiosità, tra interno ed esterno sono erette oltre 3000  statue, raffiguranti personalità laiche  come Dante Alighieri, Vittorio Emanuele II e persino il pugile Primo Carnera e profeti e martiri del Vecchio e Nuovo Testamento.
Sicuramente spiccano le 135 guglie che fregiano l’esterno del Duomo, con la Reliquia del Sacro Chiodo custodita in una teca all’apice dell’abside maggiore costituiscono due degli elementi di maggior fascino del Duomo di Milano.

Galleria Vittorio Emanuele II

A fianco del Duomo e dell’omonima piazza, si apre galleria Galleria Vittorio Emanuele II.
Elegantemente decorata e recentemente restaurata rappresenta il luogo ideale dove scattarsi un selfie ed effettuare shopping tra le boutique delle maggiori firme dell’alta moda o fare colazione in uno dei caffè storici tra i più eleganti della città.
La galleria progettata nel 1865 dall’architetto Giuseppe Mengoni, è uno dei “palcoscenici” dello star system e showbiz milanese. Insomma c’è chi viene per guardare e chi, invece, per farsi guardare. Bella sempre, nel periodo natalizio, a detta di molti, si trasforma nel luogo più “in” della città.

Quadrilatero della moda

Sappiamo che a Milano è impossibile non fare shopping e il cosiddetto “Quadrilatero della moda” è il posto più iconico dove poterlo fare, le vie Montenapoleone, via della Spiga, via Manzoni, via Sant’Andrea sono il tempio delle Boutique di prestigiose tra le quali troviamo (al momento in cui scriviamo) Armani, Prada, Luis Vuitton, Valentino, Gucci, Krizia, Dolce & Gabbana, Moschino, Chanel, Versace e molte altre.
Siamo consapevoli che acquistare in questa zona non è per tutti, ma una concentrazione di marchi come nel Quadrilatero della moda è difficile trovarla in qualsiasi altra parte del mondo e fa di questo luogo uno tra i più importante nel campo della moda per poter vedere in anteprima gli stili che andranno per la maggiore.

City Life

CityLife è l’ultimo progetto in ordine di tempo ad aver trasformato lo skyline di Milano, inaugurato durante Expo 2015. I tre grattacieli di Hadid, Libeskind, Isozaki sono ben visibili da molte zone della città. Intorno alle tre torri sorge il quartiere di lusso CityLife, un insieme armonico di condomini residenziali dalle forme sinuose ed edifici per uffici, con attorno un esclusivo centro commerciale il “City Life District” e a un grande parco verde.

Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco si trova poco lontano dal Duomo ed è sicuramente una tappa obbligata di una visita a Milano e come quest’ultimo la sua edificazione si deve a Gian Galeazzo Sforza.
Ludovico Maria Sforza, detto il Moro diede grande lustro alla fortezza milanese chiamando a corte artisti del calibro di Leonardo da Vinci e Donato Bramante, ma il trascorso degli anni della fortezza non è sempre stato tranquillo, infatti nei secoli dal XVI al XVIII il castello attraversò una fase assai turbolenta, passando in mano francese, spagnola e austriaca.
Arrivando ai giorni nostri sono due i motivi per cui il Castello Sforzesco è una delle principali attrazioni turistiche di Milano:
– Il primo è perché, proprio alle sue spalle, c’è il bellissimo Parco Sempione, un’oasi di pace in centro città.
– Il secondo motivo è la presenza, all’interno dell’edificio, di diversi musei come il Museo d’Arte Antica, il Museo degli Strumenti Musicali, il Museo Preistorico e quello Egizio.

Pinacoteca di Brera

Realizzata dall’artista Antonio Canova la Pinacoteca di Brera trova nel cortile interno la statua di Napoleone Bonaparte. raffigurante le sembianze del dio romano Marte, celebrandone non solo le doti di conquista ma pure il ruolo di eroe civilizzatore. Ma perché Napoleone? All’interno del Palazzo si trovano centinaia di dipinti dal Medioevo alla modernità depositati a mo di magazzino proprio da Napoleone donando di fatto alla città alcuni tra i più grandi capolavori dell’arte rinascimentale. Solo per ricordarne alcuni, senza pretesa di esaustività: la Pietà di Giovanni Bellini, il Cristo Morto di Andrea Mantegna, lo Sposalizio della Vergine di Raffaello e la Cena in Emmaus di Caravaggio. Insomma, la Pinacoteca di Brera è un’altra tappa obbligata di una visita a Milano.